I NOSTRI EVENTI

Il percorso di lectio guidato da Don Franco Mosconi è in svolgimento.

Convegno
di sabato 10 settembre 2016
"La Riforma Costituzionale
verso il Referendum.
La transizione è
quasi finita?"

Invito

Relatore
Stefano Ceccanti
Professore associato
di Diritto Pubblico Comparato
Università Sapienza
di Roma


 
 

 
 

 

ELENA da PERSICO "Venerabile"

Il Santo Padre, in data 8 luglio 2014, ha firmato il decreto di venerabilità di Elena da Persico,
fondatrice dell'Istituto Secolare "Figlie della Regina degli Apostoli (FRA)". 

 

 

Villa Elena da Persico


Villa Elena è il luogo di residenza di Elena da Persico (Giornalista 1869-1948); ella organizzò fin dai primi anni del Novecento momenti di incontro e formazione in risposta ai bisogni culturali e sociali del suo tempo. Adesso la Villa continua la sua attività di carattere culturale, spirituale, ecclesiale: ospita convegni annualmente organizzati dalla Fondazione Elena da Persico e da altre Associazioni del veronese; offre durante tutto l'anno un percorso di lectio guidato da Padre Franco Mosconi. 
E' aperta anche ai gruppi parrocchiali, associativi o di movimenti che la scelgono, per svolgere giornate di formazione e di spiritualità; dispone di ampi spazi esterni (parco), di un salone per gli incontri, di un'ampia sala da pranzo, una cappella capiente (circa 120 posti) che all'occorrenza può anche ospitare convegni; è provvista di 60 posti letto in camere prevalentemente singole.

 
Il percorso di lectio 2016 - 2017
La proposta di lectio con don Franco Mosconi per il 2016 - 2017 ha il seguente tema:
I sabati della Misericordia.

Invito

 

Storia e Aspetti Architettonici interessanti di Villa Elena

Tra le più importanti espressioni architettoniche del territorio di Affi, non si possono non citare le ville, costruzioni risalenti al XVII -.XIX sec, usate sia come dimore estive sia per sviluppare le coltivazioni agricole; tra queste si trova, appunto, Villa Elena da Persico, immersa nel suo ampio parco che la circonda tutt'attorno.
Il complesso è costituito da un imponente monoblocco centrale articolato su tre piani, spazialmente convergenti su un prestigioso salone d'ingresso al piano terra, affrescato con grandi vedute di paesaggi lacuali del Garda, e collegati verticalmente da uno scalone in marmo. Le finestrature di facciata corrono simmetriche rispetto all'apertura d 'ingresso e al soprastante finestrone, valorizzate da specchiature incavate, con effetti chiaroscurali sulla superficie murale della facciata. La villa, interessata da alcuni ampliamenti funzionali all'uso attuale, fu oggetto di radicale restauro dei solai, del tetto e delle pavimentazioni in terrazzo alla veneziana. Internamente, oltre al salone d'ingresso, vi sono ulteriori stanze affrescate e ancora ben conservate. La Villa e, da sempre, in buono stato conservativo, soggetta a continua e frequenti manutenzioni ordinarie e straordinarie.